top of page
  • Immagine del redattoreDaniela Grossi

L'abbraccio della farfalla per gestire ansia e stress



Ci sono giornate in cui tutto sembra andare storto. L'ansia ti stringe il petto e non vedi l'ora che qualcosa cambi.

Ecco, se ti senti così, ho qualcosa che potrebbe fare al caso tuo. Ti presento l'abbraccio della farfalla, una tecnica che ha dimostrato di portare sollievo quasi immediato.


Questo magico abbraccio, una tecnica basata sulla stimolazione bilaterale, prende spunto dalla terapia EMDR, ideata per affrontare situazioni di stress post-traumatico o ansia intensa.

L'abbraccio della farfalla cerca di replicare i movimenti leggeri e delicati di questo splendido insetto sul petto, stimolando i due emisferi cerebrali. L'obiettivo è semplice: attraverso una serie di leggeri colpetti, si cerca di produrre uno stato di rilassamento neurologico.

Ma aspetta, so cosa stai pensando. Può davvero funzionare così bene? Ebbene sì, e ti spiego il perché.


Questa tecnica è parte integrante della terapia EMDR, in cui la stimolazione bilaterale viene applicata nelle sue fasi. Man mano che si procede, si verifica qualcosa di apparentemente magico: una desensibilizzazione emotiva.

Esiste documentazione scientifica che mette in luce quanto sia utile questa tecnica nel trattare il disturbo da stress post-traumatico. Ma non preoccuparti, non ti annoierò con tutti i dettagli scientifici. Vuoi sapere chi ha sviluppato questa tecnica e come applicarla nella tua vita quotidiana, giusto?


L'abbraccio della farfalla è nato dalla mente brillante degli psicologi Lucina Artigas e Ignacio Jarero nel 1997. Lo hanno sperimentato con i sopravvissuti all'uragano Paulina e hanno poi pubblicato i risultati nel Journal of EMDR Practice and Research. La cosa incredibile è che questa pratica ha dimostrato di essere particolarmente efficace con i bambini, offrendo un modo gentile ma potente per gestire le emozioni difficili.


Adesso, come puoi applicare questa "magia" nella tua vita?

Ti farà piacere sapere che è super facile. Puoi praticarla ovunque e quando vuoi, specialmente in quei momenti in cui l'ansia sembra prendere il sopravvento.

Ecco come fare:

  1. Trova un posto tranquillo.

  2. Seduto o in piedi, fa lo stesso.

  3. Incrocia le braccia sul petto, posiziona le mani sotto le clavicole e intreccia i pollici.

  4. Immagina le tue mani come una farfalla, con le estremità delle dita che formano le ali.

  5. Dai leggeri colpetti sul petto, alternando le mani destra e sinistra.

  6. Accetta pensieri ed emozioni senza giudicarli, lascia che passino.

  7. Respira profondamente e lascia che le emozioni si calmino.

E sai cosa? Puoi anche farlo mentre visualizzi qualcosa di bello, magari per 5-10 minuti. È un modo fantastico per dare una svolta positiva alla tua giornata.


Ma perché funziona così bene? Questa tecnica si basa sulla "stimolazione bilaterale alternata positiva". In parole povere, è un modo per stimolare il cervello in modo positivo, facendoti sentire meglio. La scienza la supporta, e studi hanno dimostrato che questa stimolazione bilaterale può promuovere la regolazione emotiva, evocare ricordi piacevoli e indurre rilassamento e sensazioni di benessere. Non male, vero?


E non pensare che questa pratica sia riservata solo a chi ha bisogno di affrontare momenti difficili. Questo piccolo rituale può fare miracoli in molte situazioni, non solo quando senti quel groviglio di ansia nel petto. Se hai problemi ad addormentarti, ti senti nervoso, o devi affrontare situazioni stressanti come colloqui di lavoro o esami, questo abbraccio può diventare il tuo alleato segreto.


E ora, mentre ti racconto tutto questo, forse ti stai chiedendo come questa pratica può influenzare davvero la tua vita. Beh, è come avere una piccola ancora di salvezza emotiva. In un momento di difficoltà, quando l'ansia minaccia di travolgerti, l'abbraccio della farfalla ti offre uno spazio di calma fisica ed emotiva. Ti aiuta a regolare l'ipereccitazione fisiologica e ti permette di assimilare meglio ciò che sta accadendo.


In un mondo che può essere caotico, incerto e a volte minaccioso, avere strumenti psicologici semplici come l'abbraccio della farfalla è un vero dono. Questa pratica non risolverà tutti i tuoi problemi, ma è un inizio. Ti offre uno spazio in cui puoi respirare, riflettere e iniziare a lavorare su te stesso.


Mi piace pensare a questa pratica come a un piccolo rituale di cura personale. La vita può essere imprevedibile, ma avere qualcosa di così semplice e potente a portata di mano può fare davvero la differenza.


Non dimenticare, però, che l'abbraccio della farfalla è uno strumento aggiuntivo e non sostituisce la terapia professionale. Se hai bisogno di affrontare problemi più profondi, non esitare a cercare aiuto da un professionista qualificato.


In conclusione, la prossima volta che senti quel groviglio di emozioni nel petto, prova questa pratica e vedrai come può fare la differenza. E ricorda, la farfalla è un piccolo ma potente simbolo di trasformazione e rinascita. Forza, sei più forte di quanto pensi!



Comments


bottom of page