Terapia floreale: un percorso alla scoperta di se stessi

June 4, 2016

Quando una persona consulta un terapeuta è perchè cerca equilibrio, armonia e una conoscenza di sè stesso che gli permetta di vivere meglio.

A volte però, il consultante abbandona la cura floreale appena le acque si calmano, senza tuttavia arrivare ad uscire dal mare delle sue più profonde difficoltà e senza comprendere l'importanza del percorso di guarigione profonda, olistica e spirituale che il Dr. Bach propose con i suoi rimedi floreali: un percorso di guarigione il cui fine è il riconoscimento della propria vera natura.

 

L'obiettivo della terapia floreale non è solo quello di prescrivere rimedi floreali, ma è anche quello di aiutare la persona a riconoscere le cause reali della malattia. Cause che si identificano con la presenza di emozioni soffocate, di conflitti interiori, che dall'inconscio emergono come sintomi e come disturbi psicosomatici.

Emozioni e conflitti che devono affiorare alla coscienza per essere riconosciuti e sanati, in quanto ciò che non viene riconosciuto viene agito inconsciamente producendo disagio e malattia.

Infatti, ciò che non si apprende, ciò che resta in sospeso insiste, si fa sentire più forte. Di modo che i sintomi, i disturbi, che esprimono gli affetti soffocati, rappresentano tutto ciò che non si è ancora risolto, questioni ancora aperte che si esprimono in emozioni che si registrano nel corpo.

 

Il corpo ricorda ciò che la coscienza vuole dimenticare, il corpo rivive ciò che la coscienza vuole far tacere.

 

Attraverso l'utilizzo delle essenze floreali più adeguate e l'aiuto e il sostegno del terapeuta, la persona può fare luce sui propri conflitti interiori, comprenderne la natura e intraprendere quel processo di guarigione che gli permette non solo di comprendere le cause del suo star male, ma anche di entrare in contatto con la propria vera natura, con quella parte più vera di sè che gli permette la propria realizzazione.

 

Tutto questo avviene attraverso un processo di comprensione e trasformazione che porta ad un'evoluzione dell'individuo, e non solamente assumendo le essenze floreali una tantum, quando ci si ricorda.

 

La persona non è passiva in questo processo, ma ha un ruolo attivo nell'identificare ciò che gli produce conflitto e disarmonia e farvi fronte e nel realizzare le proprie vere aspirazioni.

 

E' un percorso di crescita personale alla scoperta di sè che non si completa al primo miglioramento dei sintomi, in quanto il fine ultimo è andare oltre il sintomo per scoprire la parte più autentica di sè stessi.

 

La terapia floreale, intesa come percorso svolto insieme ad un terapeuta facilitatore,  permette dunque di comprendere la natura dei propri conflitti, di superare le condizioni di frustrazione e, come nell'arte della maieutica,  di fare emergere quella parte di sè autentica che permette di vivere la vita in tutta la sua pienezza.

Please reload

Please reload

In primo piano

Direzione benessere

October 21, 2019

1/10
Please reload

Ultimi Articoli

October 21, 2019

Please reload

Argomenti